Rivetti in rame: per lattonieri e non solo

Tra i vantaggi dei rivetti in rame ci sono l’elevata conducibilità e l’ottima resistenza alla corrosione. Per questo sono impiegati soprattutto nelle applicazioni elettriche e in lattoneria, per la lavorazione delle grondaie. Oltre ad assicurare fissaggi eccellenti, i rivetti di rame hanno anche un’eccellente resa estetica che li rende particolarmente adatti all’esposizione ma anche ad utilizzi in campo artigianale. Possono essere interamente in rame oppure con boccola in rame e chiodo in acciaio o acciaio inox. Puoi trovare rivetti in rame a testa tonda, piatta o svasata e di varie dimensioni, proprio per adattarsi a qualsiasi tua esigenza.
rivetto a tenuta stagna testa piana in rame
Rivetti a tenuta stagna a testa piana in rame
rivetto a tenuta stagna testa piana in rame a2
Rivetti a tenuta stagna a testa piana in rame​ A2
rivetto a strappo in rame e acciaio zincato
Rivetti a strappo in rame e acciaio zincato
rivetto a strappo grande in rame e acciaio zincato
Rivetti a strappo grandi in rame e acciaio zincato
rivetto a strappo a testa piana in rame e ottone
Rivetti a strappo a testa piana in rame e ottone
rivetto a strappo in rame e bronzo
Rivetti a strappo in rame e bronzo

Caratteristiche dei rivetti in rame

I rivetti in rame sanno unire un’ottima estetica a proprietà funzionali e meccaniche specifiche, che li rendono spesso insostituibili. Le caratteristiche principali sono:

Solo i rivetti in rame possono vantare proprietà antimicrobiche naturali. Il rame è infatti un elemento batteriostatico e quindi in grado di combattere la proliferazione di batteri sulle superfici. Anche per questa ragione i rivetti di rame vengono utilizzati spesso nel settore dell’abbigliamento, su tessuti e materiali a contatto con la pelle. Merito anche delle loro qualità decorative. I rivetti in rame, oltre che funzionali, sono belli da vedersi. Ne esistono anche di diversi tipi, con colorazioni che vanno dall’argento ai toni più caldi, a seconda del trattamento. Le doti estetiche, unite a doti preziose come la conduttività termica ed elettrica o la resistenza alla corrosione, hanno fatto in modo che i rivetti in rame siano da tempo utilizzati sia per applicazioni a vista, sia interne. Li ritroviamo ad esempio nella costruzione di dispositivi elettronici ma anche su superfici visibili di moto, automobili o imbarcazioni.

I tipi di lavorazioni ideali dei rivetti in rame

I rivetti in rame trovano applicazione su larga scala, in settori anche molto diversi tra loro. Vengono ad esempio usati nell’artigianato, soprattutto per le loro qualità estetiche o nell’edilizia, per le proprietà funzionali e prestazionali. Le applicazioni più comuni dei rivetti in rame sono il fissaggio e la realizzazione di:
applicazione rivetti in rame
Applicazione dei rivetti in rame

Nella costruzione delle grondaie si ricorre spesso all’uso di rivetti di rame per diverse ragioni. Innanzitutto estetiche: il rame conferisce un aspetto pulito ed elegante, perfetto per un elemento a vista come una grondaia. I rivetti in rame sono poi particolarmente indicati come elementi di giunzione ed infine sono piuttosto durevoli nel tempo. Per motivi simili sono anche scelti nella costruzione di componenti automotive e non solo. Si prestano ad esempio ad essere applicati sulle selle delle moto o anche su rivestimenti di imbarcazioni. I rivetti in rame sono anche uno strumento di lavoro abituale per chi si occupa di riparazione o costruzione di dispositivi elettronici ed elettrodomestici. Ed infine trovano ampio utilizzo anche nelle lavorazioni artigianali in particolare nel settore dell’abbigliamento o della pelletteria, come elementi di decoro o di chiusura di borse, scarpe cinture e altri accessori. Scopri di più sui rivetti per il cuoio.

Un esempio di rivetti a strappo in rame

Diametro nominale x lunghezzaSpessore serrabile min/maxProdotto
3,4 x 9 mm4,0-6,0 mmvai al prodotto