Rivetti: tipologie e caratteristiche da considerare

Strutturali, filettati, a strappo, autofilettanti: in commercio esistono tantissimi modelli di rivetti. Tipologie e caratteristiche cambiano in base all’applicazione per cui sono concepiti. Per scegliere il giusto rivetto, prima di ogni fissaggio valuta sempre quanto segue:

rivetto a strappo
Rivetti a strappo
rivetto a fiore
Rivetti a fiore
rivetto a tenuta stagna in alluminio
Rivetti stagni
strutturali
Rivetti strutturali
rivetto filettato a testa svasata
Rivetti filettati
rivetti autofilettanti
Rivetti autofilettanti
rivetto autoforante
Rivetti autoforanti

Veloci e facili da applicare, i rivetti a strappo sono una soluzione molto versatile usata in vari settori come edilizia, automotive e industria. Nella gamma dei rivetti a strappo dimensioni, tipologia e materiali cambiano notevolmente. Dai rivetti a strappo inox standard a quelli autoforanti, qui troverai sicuramente il rivetto a strappo più adatto a te.

Rivetti a fiore, a griffe e a ragno: il nome dipende dalla forma

Noti anche come rivetti a ragno, i rivetti a fiore prendono questo nome per la forma che acquisiscono dopo l’applicazione. Il rivetto a fiore è ideale per fissare superfici tenere e rigide insieme, come metallo e plastica ed è sicuramente uno dei più utilizzati dai professionisti dell’artigianato e dalle aziende perché è un prodotto di alta precisione e a basso costo. Oltre ai rivetti a fiore in alluminio, la nostra gamma comprende vari materiali, dimensioni e tipologia di testa.

rivetti a fiore grande
Diversi tipi di rivetti a fiore

Rivetti a tenuta stagna: tra i più comuni quelli in alluminio, acciaio o rame

rivetti stagni(o rivetti ermetici) assicurano totale protezione dalle infiltrazioni d’acqua. Nei rivetti a tenuta stagna, infatti, il chiodo rimane sempre inserito nella boccola, anche dopo l’applicazione. Ogni rivetto stagno si distingue per dimensioni, tipo di testa e materiale. I rivetti a tenuta stagna più comuni sono però in alluminio, acciaio o rame.

Rivetti strutturali, i migliori per un fissaggio ad alta tenuta

Sono la soluzione ideale per fissaggi che richiedono alta resistenza, soprattutto al taglio o alla trazione. Nei rivetti strutturali il mandrino di supporto si spezza a livello della testa dell’occhiello, garantendo così applicazioni perfette. I rivetti strutturali proposti, disponibili in varie dimensioni e materiali, sono concepiti per assicurare la massima sicurezza d’uso.

Rivetti filettati per le applicazioni e superfici più difficili

rivetti filettati sono indicati per applicazioni su superfici di difficile accesso e molto sottili, come accade per i rivetti filettati per lamiera. A catalogo abbiamo sicuramente il rivetto filettato che stai cercando. Troverai rivetti filettati inox e acciaio, rivetti filettati esagonali, rivetti filettati m8 e vari tipi di testa e filettatura.

Rivetti autofilettanti per le applicazioni più compatte

Sono definiti rivetti autofilettanti ma si tratta quasi sempre di ribattini e richiedono quindi un fissaggio manuale. I rivetti autofilettanti si prestano soprattutto al fissaggio a pressione di superfici compatte di targhe e piastrine. All’interno delle nostre schede tecniche troverai dettagli su materiali, tipologie e misure di ogni rivetto autofilettante a catalogo.

rivetti autofilettanti grande
Diverse dimensioni di rivetti autofilettanti

Rivetti autoforanti per il fissaggio di diversi materiali

Nei rivetti autoforanti foratura e rivettatura avvengono in un’unica operazione. In questo modo risparmi tempo e costi di assemblaggio, pur ottenendo risultati eccellenti. I rivetti autoperforanti si prestano soprattutto a fissaggi speciali in cui sia necessario unire, tramite una forte resistenza, materiali anche diversi tra loro.

Come scegliere il giusto rivetto?

Come vedi, abbiamo davvero un rivetto per ogni applicazione! Se non hai particolari esigenze, i classici rivetti a strappo standard sono perfetti. Economici e versatili, si prestano a molteplici situazioni e garantiscono sempre ottimi risultati. Per applicazioni in ambienti umidi, scegli però un rivetto a tenuta stagna, resistente ad acqua e intemperie. Quando devi fissare superfici soggette a forti pressioni i rivetti strutturali sono la soluzione migliore. Nel caso di spessori sottili, orientati invece su rivetti filettati mentre per materiali non metallici scegli i rivetti a fiore. Vuoi ridurre il più possibile i tempi di lavorazione? Allora affidati ai rivetti autoperforanti.