Rivetti in neoprene: perché scegliere un rivetto in gomma

Meglio conosciuto come rivetto in gomma, il rivetto in neoprene è composto da un corpo in EPDM e un inserto metallico, ad esempio in ottone. Si distingue per le ottime proprietà antivibranti e insonorizzanti. Proprio per queste caratteristiche è particolarmente adatto per giunti ancoranti in cui sia necessario ridurre al minimo le vibrazioni. I rivetti in neoprene sono anche ottimi isolanti elettrici e hanno il vantaggio di poter essere applicati sia su componenti in plastica, sia in metallo. Ideali per diversi materiali, sono disponibili in varie misure e forme. Il più richiesto rimane però il rivetto filettato in neoprene.
anello in neoprene
Rivetti con anello in neoprene

Le caratteristiche dei rivetti in neoprene

Chi sceglie un rivetto filettato in neoprene ha bisogno di un prodotto che risponda a precise esigenze, che solo un rivetto in gomma può dare. I vantaggi principali sono sicuramente l’insonorizzazione e la capacità di assorbire le vibrazioni, caratteristiche tipiche del neoprene a cui se ne aggiungono però molte altre. I maggiori pregi di un rivetto in neoprene sono dunque:

I rivetti in neoprene sono ideali per unire materiali diversi tra loro, garantendo un fissaggio a tenuta stagna. Si prestano ad esempio all’unione di metallo e componenti in plastica. Oltre ad assicurare un’ottima insonorizzazione, possono essere utilizzati anche su superfici a contatto con sostanze particolari. I rivetti in gomma, infatti, in presenza di numerosi oli, solventi o grassi mantengono inalterate le loro proprietà strutturali e funzionali. Essendo inoltre molto resistenti agli agenti atmosferici e all’ozono trovano naturale applicazione anche all’esterno, su componenti esposte alle intemperie o a temperature molto elevate. Sono quindi rivetti piuttosto robusti e dall’elevata resistenza al taglio.

Le applicazioni ideali dei rivetti in neoprene

Il rivetto in gomma si presta sia ad applicazioni generiche sia ad altre in cui siano richieste proprietà isolanti, antivibranti e insonorizzanti. È ideale per la costruzione di:
applicazione rivetti neoprene
Applicazione dei rivetti in neoprene

Se devi unire superfici sottili, soggette a vibrazioni ed esposte ad intemperie e fenomeni atmosferici, il rivetto filettato in neoprene è sicuramente la soluzione migliore. Grazie alla sua capacità antivibrante e all’ottima resistenza all’invecchiamento atmosferico viene spesso impiegato ad esempio nell’assemblaggio di carenature di scooter e moto. Oppure nei rimorchi e nelle coperture dei macchinari dove, oltre ad assorbire le vibrazioni, attutisce anche i rumori. Inoltre, essendo molto elastico e resistente ai tagli, il rivetto in gomma non teme neppure le forti sollecitazioni. I rivetti in neoprene sono però anche degli eccellenti isolanti elettrici. Ecco perché puoi usarli nella costruzione o riparazione di impianti di refrigerazione o climatizzazione o, in generale, nella realizzazione di impianti anche di ingegneria agricola.

Esempi di rivetti con anello in neoprene

Diametro nominale x lunghezzaSpessore serrabile min/maxCarico di rottura a taglioCarico di rottura a trazioneProdotto
5,2 x 19,1 mm1,5-5,5 mm1900 N2900 Nvai al prodotto
5,2 x 22,2 mm5,0-8,5 mm1900 N2900 Nvai al prodotto